Come disporre i quadri sulla scala: idee e spunti
COLORE, MATERIALE E STILE

COME DISPORRE I QUADRI SULLA SCALA: IDEE E SPUNTI

19 Apr 2018

Le pareti lungo i gradini diventano un’ottima occasione per arredare

181 0

La scala è un elemento architettonico importante nel contesto dell’abitazione sia per quanto riguarda la sua funzione sia per l’impatto visivo che essa comporta: i vari elementi che la costituiscono occupano un volume di spazio considerevole e pertanto la scelta dello stile e dei materiali è fondamentale per imprimere un tocco di gusto al design dell’ambiente. Nondimeno, anche ciò che è preesistente rispetto alla scala può contribuire alla resa armonica dell’insieme: stiamo parlando dei muri su cui va ad inserirsi la nuova struttura.

 

Arredare la scala con i quadri: consigli utili

 

Appendere i quadri sulle scale: come fare

La decorazione delle pareti di una scala è un ottimo escamotage per arredare secondo la propria sensibilità anche uno spazio che potrebbe sembrare sacrificato o di poco conto, ma che in realtà ben si presta a creare atmosfera e a colpire gli ospiti. Il ricorso ai quadri per arricchire i muri lungo la scala è oggi molto diffuso e permette di creare configurazioni variegate, trasformando un angolo di passaggio in un luogo pieno di gusto e in grado di conferire un’impronta stilistica all’abitazione.

Vediamo insieme alcuni consigli e suggerimenti per disporre i quadri lungo la scala. Il primo si basa sull’osservazione, banale ma non scontata, secondo cui questi elementi vengono osservati da molto vicino dalle persone in transito sui gradini per ovvie esigenze di spazio; inoltre, gli osservatori si trovano spesso di passaggio e la fruizione avviene in movimento. Ecco perché è opportuno evitare tele e cornici di dimensioni troppo grandi e optare invece per opere più piccole possibilmente con dettagli non troppo minuscoli, sui quali l’occhio non si potrebbe concentrare.

 

Disposizione dei quadri sulle scale – altezza e illuminazione

 

A quale altezza posizionare i quadri sulle pareti della scala? Si tratta di un parametro molto importante, poiché da esso dipendono le modalità di osservazione dei fruitori. In questo caso non esistono regole prestabilite e molto è lasciato alla sensibilità del padrone di casa, ma ovviamente i quadri non devono essere appesi né troppo in alto né troppo in basso. L’allineamento dei vari elementi può, nel metodo più tradizionale, seguire la conformazione e l’inclinazione delle scale, ma ci sono moltissimi esempi di cornici affiancate sulla base di un’ipotetica linea orizzontale di riferimento superiore, mediana o inferiore e che pertanto si discostano dalla diagonale tracciata dalla salita. Non dimentichiamo inoltre che possiamo creare composizioni con i quadri, alternando grandezze diverse, per ottenere risultati asimmetrici ma non per questo disarmonici.

Infine, ribadiamo l’importanza di due elementi da non trascurare: la cornice, che deve essere scelta in modo da riflettere lo stile della scala e della casa in generale, e l’illuminazione della scala. Un vano troppo buio, infatti, penalizza le opere esposte e vanifica l’impegno profuso, mentre l’estremo opposto, ovvero un eccesso di illuminazione, può produrre effetti di riverbero o riflesso particolarmente fastidiosi per gli occhi di chi, salendo o scendendo da un piano all’altro, si trova ad osservare i vostri elementi di arredo.

Adesso tocca a voi disporre sulla vostra scala i quadri e le foto di famiglia. Buon Divertimento!

Come disporre i quadri sulla scala?

Ci sono 0 commenti

Lascia un commento